30 Nov

Acicatena – Real Avola 0-1: catenoti eliminati ai quarti di finale

Pubblicato da -Zeo-

RETI: rig. Casisa (RA)

Aci Catena (CT) - Partita scialba e senza emozioni al “Polivalente” di Aci Catena con un rigore, realizzato dal sempreverde Matteo Casisa, che regala la qualificazione alle semifinali regionali di Coppa Italia al Real Avola. Con il 2-1 dell’andata, i siracusani si sono presentati ad Aci Catena con l’intenzione di amministrare la partita e ripartire in contropiede: compito svolto egregiamente, aiutati anche da un Aci Catena arrendevole che non ha mai impensierito il portiere rossoblù, chiamato in causa solo per interventi di normale amministrazione.

Partita dunque senza storia nè emozioni per i pochi presenti nello stadio catenoto (una decina di avolesi presenti nel settore ospiti) che hanno sofferto più per il freddo pungente che per le emozioni regalate in campo, veramente scarse oggi da entrambe le parti. La qualificazione porta i siracusani ad affrontare in semifinale una formazione del girone A (Ribera o Riviera Marmi Custonaci), per poi conquistare la finale e la relativa fase nazionale messa in gioco. Il turno infrasettimanale condanna, però, ancora una volta un’Acicatena che sta uscendo con le ossa rotte dal calciomercato invernale. La situazione è un pò preoccupante perchè con le partenze di Orofino (Real Avola), Costanzo (Modica) e Cirino Russo (Trecastagni) la squadra sembra svogliata, con le gambe molli e, cosa più preoccupante, senza idee dalla trequarti in su se si esclude il solito Varrica. La dirigenza catenota dovrà intervenire al più presto con qualche innesto d’esperienza per non trasformare una tranquilla stagione da metà-alta classifica in un calvario senza fine verso posizioni molto pericolose.

-Zeo-

4 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


4 Risposte a “Acicatena – Real Avola 0-1: catenoti eliminati ai quarti di finale”

  1. forzacatena dice:

    pare che anche Strano se ne sia andata…non promette nulla di positivo quasta fuga :(

  2. catenoto dice:

    forse pure Saia lascia per andare alla Nissa in D

Spiacente, i commenti sono chiusi.