14 Nov

Il punto sulla 10° giornata

Pubblicato da -Zeo-

Il racconto della giornata parte con gli anticipi del sabato. I due derby etnei, Trecastagni-Misterbianco e Atletico Catania-Aquila Caltagirone, non lesinano sorprese. Al ‘La Carlina’ i gialloblu di Alderisi conquistano il loro secondo successo stagionale, grazie ad una rete al 44′ di Scariolo, mentre succede di tutto e di più al ‘Comunale’ di Aci Sant’Antonio dove la gara viene interrotta all’83′, quando il risultato si trova sull’1-0 in favore degli uomini di Richici (gol su rigore di Rametta, ndr). Si profila dunque una vittoria a tavolino per i rossazzurri che, grazie al ritiro volontario degli avversari in segno di protesta nei confronti di arbitro e pubbblico di casa, attendono il giudizio del giudice sportivo.
Ma il piatto forte del turno arriva con le gare di ieri. Il match più spettacolare è quello che va in scena all’Aldo Campo di Ragusa dove i padroni di casa battono per 3-2 i cugini del Città di Vittoria. Fuochi d’artificio nei primi dieci minuti di gara dove si segnano ben tre gol. Il solito Arena apre le danze per gli azzurri al 2′, Calabrese risponde al 5′ per i biancorossi mentre Milazzo al 9′ ristabilisce il vantaggio locale. Nella ripresa gli ospiti trovano il pareggio con la doppietta di Calabrese ma Bonaffini al 75′ fissa il punteggio sul definitivo 3-2.
Con la morte nel cuore, per la notizia dell’incidente stradale che ha coinvolto il terzo portiere Giuseppe Fiorito, il Città di Messina non festeggia la conquista della decima vittoria in campionato. I peloritani, scesi in campo al ‘Vasi’ di Gliaca di Piraino, battono con un secco 0-2 gli avversari del Due Torri. Del bomber Rosa al 12′ e di Buda al 90′ le marcature per la formazione giallorossa che, nel giro di sette giorni, incontrerà il Vittoria in Coppa Italia ed il Ragusa nel match clou dell’11^giornata.
Chi si rilancia in pieno è l’Avola di Giovanni De Leo. Il 3-1 rifilato all’Acicatena al ‘Meno di Pasquale’ segna la quarta vittoria di fila per gli aretusei che, in pochissimo tempo, si sono stabiliti con scioltezza in quarta posizione a quota 20. All’iniziale vantaggio ospite. realizzato da Strano al 30′, rispondono un doppio Craccò ed il veterano rossoblu Casisa.
Torna a vincere il Comiso di Peppe Borgese. Ai gialloverdi basta una rete di Indigeno al 41′ per avere ragione dei bianconeri guidati da Lucio Tosto. Per gli aretusei, protagonisti di un sola vittoria fino ad ora, adesso la classifica diviene davvero difficile. Proprio la Leonzio deve guardarsi dai tre punti conquistati dal Modica (0-1 contro l’Enna grazie a Raciti) e dal Taormina (1-0 all’Orlandina con gol di Messina al 45′).

fonte: CALCIOLANDIA SICILIA

2 Commenti

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


2 Risposte a “Il punto sulla 10° giornata”

  1. forzacatena dice:

    ma come mai nn si tifa più allo stadio come una volta si faceva in D?

Spiacente, i commenti sono chiusi.