28 Feb

Città di Messina – Acicatena 1-0: sconfitta di misura

Pubblicato da -Zeo-

Tabellino1

CITTA’ DI MESSINA: Paterniti; Ruocco, Mondello, Giardina (19′ st Santamaria), Cammaroto; Raimondi, Calcagno (19′ st Miano), Assenzio; Pirrotta (38′ st Pulejo), Camarda, Buda. In panchina: Calabretta, Panarello, Cucè, Cucinotta. Allenatore: Rando

ACICATENA: Vitale; Sanfilippo, Platanìa, Femiano, Zappalà; Napoli, Reale (1′ st Costanzo), Fornaio; Randis (39′ pt Trovato), Di Mauro, Reitano. In panchina: Esposito, Novello, Ierna, Musumarra. Allenatore: Lucio Tosto

ARBITRO: Giuseppe Caruso di Palermo (Francesco Filippo D’Anna e Alessandro Cusumano della sezione di Barcellona Pozzo di Gotto)

RETI: 81° Pirrotta (CdM)

“Sesto successo consecutivo per la formazione peloritana che al “Celeste” ha superato per 1-0 gli etnei. Contro un avversario determinato e ben messo in campo, a decidere una gara che ha rispettato le previsioni della vigilia è stato l’attaccante, a segno a nove minuti dal 90′. Ospiti in dieci dal 38′ per l’espulsione di Platania”

Città di Messina in campo con dieci undicesimi della formazione titolare schierata nel precedente turno di campionato: unica novità il rientro tra i titolari di Giardina al posto di Santamaria. Gara spigolosa fin dai primi istanti, come conferma l’ammonizione rimediata dal difensore ospite Platania dopo appena 30 secondi. La prima parte dell’incontro offre poche emozioni, il primo tentativo arriva al 13′ e porta la firma di Pirrotta che sfrutta la sponda di Giardina ma calcia di poco a lato. Con il passare dei minuti cresce il Città di Messina che al 19′ costruisce una nuova occasione da gol: sul corner di Camarda, Raimondi anticipa tutti ma di testa non centra il bersaglio. Al 23′ Camarda cerca la porta direttamente su punizione ma la sua rasoiata sfiora il palo alla destra del portiere Vitale e termina sul fondo. L’Acicatena si fa vivo per la prima volta nell’area avversaria al 26′: Fornaio prova a sfondare centralmente ma viene fermato dalla tempestiva uscita di Paterniti. Al 38′ l’Acicatena resta in dieci uomini: Platania, già ammonito, commette un brutto fallo su Pirrotta, rimedia il secondo giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. L’ultima occasione del primo tempo la creano però proprio gli ospiti: al 45′ velenosa punizione di Femiano con palla che termina alta di poco.

Nella ripresa parte forte il Città di Messina che sfiora il gol dopo appena 15 secondi: Pirrotta innesca Giardina che calcia di destro da buona posizione ma non centra lo specchio. Al 5′ Pirrotta va al cross da destra e pesca dall’altra parte dell’area di rigore Buda che controlla e batte a rete sfiorando la traversa. Appena un minuto più tardi è Assenzio da distanza ravvicinata ad impegnare Vitale, bravo nella circostanza ad opporsi di piede. Più agevole la parata del numero 1 ospite sulla punizione di Camarda al 10′. Al 19′ il tecnico Rando effettua due sostituzioni: dentro Santamaria e Miano, fuori Giardina e Calcagno. E proprio Miano, pochi secondi dopo il suo ingresso, sciupa un’ottima occasione perdendo il tempo per la battuta a rete dopo una buona combinazione con Pirrotta. Il forcing del Città di Messina non si placa e al 22′ Assenzio cerca la porta dal limite ma il suo destro è impreciso. Al 27′ gran tiro di Camarda dalla distanza con il pallone che sfiora l’incrocio dei pali. Alla mezzora Vitale è ancora reattivo sulla gran botta di Assenzio e devia il pallone in corner. Al 32′ Pirrotta va giù a contatto con Zappalà in area di rigore e reclama il penalty, l’arbitro Caruso non interviene. La rete che decide l’incontro arriva al 36′: Assenzio trova il corridoio giusto per innescare Pirrotta che davanti a Vitale mantiene la necessaria freddezza e regala il vantaggio al Città di Messina. Per l’attaccante palermitano si tratta del settimo gol in campionato. Lo stesso Pirrotta al 38′ viene rilevato da Pulejo ed esce tra gli applausi del pubblico del “Celeste”. L’ultimo tentativo dell’incontro porta la firma di Santamaria che al 40′ calcia dal limite dell’area ma non inquadra la porta. Nei minuti finali i padroni di casa si limitano a contenere senza grossi affanni la reazione dell’Acicatena. Dopo 4′ di recupero l’arbitro Caruso fischia la fine della gara: Città di Messina – Acicatena 1-0.

FONTE: Alessandro Calleri (Messina Sportiva – quotidiano telematico)

Nessun Commento

Sia i commenti che i trackback sono disabilitati.


Vuoi essere il primo a lasciare un commento per questo articolo? Se i commenti sono attivi ti basta utilizzare il modulo qui sotto..

Spiacente, i commenti sono chiusi.