Archivio per Giugno, 2010

20 Giu

NOI STIAMO ASPETTANDO

Pubblicato da -Zeo-

E TUTTO TACE…

siamo sempre in attesa di risposte!

Adesivo Boys Aci Catena

15 Giu

Ecco la risposta dell’Aci San Filippo Calcio al socio Algozzino

Pubblicato da -Zeo-

Ecco la lettera di risposta al nostro comunicato da parte dell’ACD Aci San Filippo Calcio:

COMUNICATO A.C.D. Aci San Filippo Calcio

In merito a quanto dichiarato, su un noto social network, dagli ultras Catenoti, l’A.C.D. Aci San Filippo Calcio, nella persona “Patron” Francesco Giannetto, dei soci Pippo Finocchiaro e Turi Reale, tengono a precisare che l’iniziativa del socio Armando Algozzino nell’intervista rilasciata ad un noto quotidiano è esclusivamente personale e che la società A.C.D. Aci San Filippo anzitempo e nelle sedi opportune, aveva già preso le distanze da quanto riportato nell’articolo sopra citato. Confidiamo nella buona fede del “focoso” socio Algozzino, che in merito darà, in altra sede, sicuramente una giustificazione di quanto accaduto.

L’A.C.D. Aci San Filippo nella persona del “patron” Francesco Giannetto, Pippo Finocchiaro e Turi Reale, approfittano dell’occasione per augurare all’A.C.R.D. Acicatena Calcio, grande realtà calcistica catenota, le migliori fortune, per poter raggiungere i traguardi che la città di Aci Catena e sopratutto i tifosi meritano con tutto il cuore

A.C.D. Aci San Filippo Calcio

7 Giu

Chiarimenti dei Boys 02 Aci Catena contro il signor Armando Algozzino

Pubblicato da -Zeo-

In merito a quanto rilasciato in un noto quotidiano regionale, gli Ultras Catenoti invitano il Signor Armando Algozzino direttore generale dell’Aci San Filippo Calcio a non mensionare in maniera assoluta il nome della prima realtà calcistica catenota, ovvero l’ACRD ACICATENA CALCIO 1973 nelle vicende che vedono coinvolta la propria società. Il suo intervento diffamatorio nei confronti della tifoseria biancorossa e della gloriosa società catenota, denota ancora una volta la sua immaturità calcistica e umana nei confronti di una città che a stento lo considera proprio cittadino. Visto che tiene a cuore le sorti dell’Acicatena, gli rinfreschiamo la memoria ricordandogli che fu l’artefice di una retrocessione tragicomica in uno dei più scadenti campionati di Promozione degli ultimi 20 anni nonostante avesse in rosa gente come Orazio Santocono, Turi De Stasio, Gigi Anastasi e Pippo Costa tanto per citarne alcuni. La sua affermata mediocrità prima da allenatore, e adesso nelle vesti di direttore generale, non lo autorizzano a sparare a zero su una società che lui stesso ha mandato in rovina. Nonostante il momento poco esaltante che vive la nostra amata realtà calcistica non permettiamo a nessuno e soprattutto a questi personaggi di rigirare il coltello nella piaga. Cogliamo l’occasione per invitare il Sindaco Onorevole Raffaele Pippo Nicotra a chiarire al più presto le vicende legate all’Acicatena Calcio e a prendere le distanze da questa inopportuna dichiarazione del sapiente Algozzino. Finiamo con augurare al Patron Strano le migliori fortune calcistiche e al Presidente Giannetto, persona perbene e vera anima dell’Acisanfilippo, i migliori auguri per il meritato salto di categoria.

NONOSTANTE TUTTO

ACICATENA SIAMO NOI !!!

Per chi non avesse letto l’articolo lo riportiamo qui sotto in modo da farsi anche un opinione personale:
L’Aci San Filippo si gode una stagione da favola” di Riccardo Castro (lunedì 31 Maggio 2010 “La Sicilia” pag.38)

Aci S. Filippo. L’Aci S.Filippo conquista il campionato di Promozione al termine di una stagione esaltante. Una promozione che ha un sapore particolare e che non è come tante altre. Diverse, infatti, sono le storie di enorme contenuto presenti all’interno di questa bella pagina scritta dall’Aci S. Filippo calcio. A partire da un risultato storico che mai era avvenuto ad Aci S.Filippo:  si tratta della categoria più prestigiosa conquistata dalla società. Una squadra, quella del presidente Adriana Algozzino, costituita interamente da giocatori locali, il che è stato un motivo in più, da parte dei sostenitori, per seguire in massa i propri beniamini. Ma tra le storie più belle va assolutamente menzionata quella di Massimo Scrivano, portiere acese doc, che era sul punto di chiudere la carriera per un grave infortunio. La forza di volontà ed un esempio di buona sanità hanno però permesso a Scrivano di vivere la stagione più bella della sua carriera. «Si, è vero -ha dichiarato il portiere e capitano- ad un certo punto stavo per appendere le scarpette al chiodo. Avevo subìto la rottura di crociato anteriore e menisco. Ero abbattuto, oltre che nel fisico, anche nel morale. Il dott. Arcangelo Russo, però, in poco meno di quattro mesi mi ha rimesso sorprendentemente in piedi regalandomi la possibilità di potere nuovamente gioire. Alla faccia di chi mi considerava calcisticamente finito. Ho disputato una grande stagione. Una dedica? Certamente, a mia moglie Cinzia e al medico che mi ha dato la gioia di tornare subito in campo». Al settimo cielo il direttore generale Armando Algozzino per un risultato incredibile e non preventivato. «Abbiamo acquisito un traguardo storico ed irripetibile. Merito di una splendida società ed una grande squadra. I nostri ragazzi, quest’anno, sono stati molto seguiti. Pensate che avevamo più spettatori dell’Acicatena in serie D. Un ringraziamento particolare voglio farlo a Francesco Giannetto». Il futuro è già ben delineato e Algozzino fa già sognare i propri tifosi. «Stiamo ben lavorando -ha dichiarato il direttore generale- per la prossima stagione. Posso già annunciare il nuovo allenatore: Giuseppe Anastasi, con grande passato tra i professionisti. Sarà riconfermata in blocco tutta la squadra».

32112_126698284016718_100000296425875_258983_4914350_n